Ecco a voi… il Liquore alla canapa!

Oggi vi raccontiamo, con l’aiuto di alcune foto, la ricetta che un nostro affezionato cliente ha voluto condividere con noi. Una super ricetta per preparare un liquorino alla canapa in maniera semplice e con strumenti che ognuno di noi ha sicuramente a disposizione.Questo è il bellissimo regalo che ci ha voluto fare Andrea per questo Ferragosto, così anche voi potrete, con il raccolto che è in corso, prepararvi il vostro delizioso liquore canaposo, per l’autunno che verrà e per le fredde serate in compagnia degli amici e del camino.

Il primo passaggio da effettuare è la decarbossilazione. Questo passaggio è molto importante perchè serve per ottenere il massimo dalla vostra canapa. Senza questo procedimento i cannabinoidi non si attivano lasciando i prodotti commestibili totalmente inefficaci delle loro proprietà. Andrea in questo caso ha utilizzato:- stecchi della canapa- foglie di grandezza media- residui di pulitura delle cime – 5 grammi di cimette

E’ un processo molto semplice e serve per ottenere il massimo dalla vostra canapa. D’altronde la migliore maniera per consumarla ed averne i suoi benefici è quella di assumerla come alimento anziché di fumarla come molti credono. Distribuite quindi tutto il materiale su un foglio di carta da forno ed infornatelo intorno ai 115°/120° per 30/40 minuti.

A sinistra il risultato della cottura in forno della canapa.

Ora ci occorrono un grosso contenitore di vetro richiudibile dove mettere la sfornata ed in questo caso usiamo 2 litri di alcool. Mettete l’erba sotto alcool e la lasciate riposare per una quarantina di giorni.

Trascorso questo periodo, preparate uno sciroppo di acqua e zucchero. Le dosi normali di solito sono 1-1-11 Litro di alcool1 Litro di acqua1 Kg di zucchero

Andrea ci ha detto che 1 kg di zucchero è un troppo secondo lui, quindi la ricetta la modifica a 600 gr.
In questo caso quindi: 2 litri di alcool2 litri di acqua1,2 Kg di zucchero
Lo sciroppo si prepara scaldando l’acqua e sciogliendoci dentro lo zucchero fino a farlo scomparire completamente. Una volta raffreddato si unisce all’alcool che naturalmente è stato preventivamente filtrato da foglie, stecchi e cime con un semplice colino.
Si passa all’imbottigliamento et… Voilà. Il gioco è fatto! Una nuova bottiglia farà capolino nella vostra cantinetta segreta da condividere con gli amici nelle serate di festa.Potete farne anche una bella idea regalo.
A voi la fantasia!
Vi aspettiamo in Bottega… e se volete portarci una bottiglia della vostra produzione, sarà sicuramente benaccetta!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...